• 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5

Benvenuto su airMagazine

Vuoi ricevere nella tua casella di posta elettronica gli aggiornamenti di airMagazine?

Registrati ora!

Quando la malattia fa irruzione nella nostra vita tutto cambia: nuovi scenari, nuovi problemi, nuove persone con le quali confrontarsi, nuove regole da rispettare, nuovi dubbi, nuove paure. Le domande alle quali si vorrebbe aver risposta sono infinite, ma non sempre è facile avere la risposta sperata. Medici e infermieri sono sempre in lotta contro il tempo e il “fai da te” imperversa con risultati tutt’altro che soddisfacenti.

AirMagazine, progetto educazionale di Accademia Nazionale di Medicina, nasce con l’intento di fornire risposte alle domande più frequenti che i malati reumatici rivolgono allo specialista e all’infermiere che operano in una struttura reumatologica.

  Leggi

Ultimo magazine pubblicato

Numero 10 - I mille volti del dolore

"Ma de’ mali il peggior, miseria estrema è il cruccio del dolor che giunto al colmo travolge ogni costanza”. Questa descrizione del dolore di John Milton è incisiva ed emozionante.

Non si tratta di una espressione generata dalla fantasia del poeta inglese ma della drammatica testimonianza di una esperienza personale di dolore. John Milton era infatti affetto da una grave forma di gotta. Chi è colpito da gotta conosce bene il dolore nelle sue due varianti estreme: quello acuto, brutale e violentissimo dell’attacco acuto, e quello cronico ed ingravescente della gotta tofacea.

Il principale denominatore comune della maggior parte delle malattie reumatiche più gravi è rappresentato dal dolore cronico. La definizione tradizionale di dolore cronico è quella di un “dolore che si protrae oltre i tempi normali di guarigione di una lesione o di una infiammazione, abitualmente 3-6 mesi, e che perdura per anni”.

Entra nel nuovo magazine

airStrip! Le vignette di airMagazine

La community

Sponsor

Con il contributo non condizionato di


ALFASIGMA


NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo