Il sole non è un nemico da temere, ma un alleato da sfruttare

Terapie a base di sole erano utilizzate per curare malattie come la tbc quando ancora gli antibiotici non esistevano.

I benefici dell’esposizione al sole derivano dalla vitamina D, che si forma in grandi quantità a livello della cute e agisce come una sorta di antibiotico naturale.

La vitamina D, spiega il presidente della Società Europea di Reumatologia Maurizio Cutolo, è giusto immaginare la vitamina D come un guardiano del sistema immunitario. Questo ormone – la vitamina D è un ormone – si comporta in maniera simile al cortisone soprattutto riguardo l’azione immunosoppressiva e antinfiammatoria.

Uno studio condotto negli Stati Uniti ha monitorato 200.000 infermiere per 15 anni e ha messo in relazione il minor rischio di artrite reumatoide con la maggiore esposizione al sole.

La vitamina D, quindi, non deve mai mancare. Quella che assumiamo tramite il cibo, circa un 10%, non è sufficiente. Il restante 90% va assorbito tramite i raggi solari oppure con integratori, specie d’inverno.

È giusto proteggere la pelle da un’esposizione al sole troppo intensa, ma non bisogna dimenticare i benefici dello stare all’aria aperta. Mezz’ora al sole è un toccasana per il sistema immunitario.

(Fonte: https://www.corriere.it/salute/)

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo