Cos’è il “ginocchio da cinema (o del corridore)”?

Se andate al cinema e non riuscite a stare seduti per tutta la durata di un film perché vi fa male il ginocchio probabilmente soffrite del “ginocchio da cinema”, o meglio, della sindrome dolorosa femoro-rotulea.

Tale sindrome è particolarmente diffusa tra i giovani ed in particolare fra chi svolge attività che comportano un sovraccarico sulla parte anteriore del ginocchio (es: corridori).

 

Sintomi tipici sono:

  • dolore nella parte anteriore del ginocchio soprattutto in occasione di sollecitazioni sportive (salti, corsa, ecc.) o lavorative, ma anche banalmente quando si sta a lungo seduti con le gambe flesse, come al cinema, o si cammina in discesa;
  • pseudo-blocco articolare di natura antalgica;
  • ipotonotrofia del quadricipite; 
  • tumefazione del ginocchio;
  • sensazione di scroscio e crepitio durante la flesso-estensione del ginocchio.

Spiega Roberto D'Anchise, responsabile dell'Unità Operativa di Chirurgia del Ginocchio, Istituto Ortopedico Galeazzi di Milano: “Si tratta di un fenomeno che si esprime con una gradualità di condizioni e che ha origine da un difettoso scorrimento della rotula nella sua sede, che la porta a spingere verso l'esterno. Tale situazione, detta iperpressione laterale, è in genere legata a una o più alterazioni ossee, muscolari e tendinee. Nelle donne giovani, in particolare, sembrerebbe conseguenza di una lassità articolare congenita”.

Fonte: www.corriere.it

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo