Quali altre malattie possono “imitare” l’attacco acuto di gotta?

Se non si rilevano le espressioni classiche malattia, la diagnosi differenziale di gotta acuta va posta nei confronti delle altre affezioni capaci di determinare episodi di sinovite acuta “simil-gottosa”. Tra queste figurano soprattutto l’artropatia da pirofosfato (condrocalcinosi), l’artrite settica, il reumatismo palindromico, le artriti reattive, e la sinovite post-traumatica.

La diagnosi differenziale nei confronti dell’artropatia da pirofosfato in variante pseudogottosa si basa sulla dimostrazione radiologica dei caratteristici depositi di pirofosfato di calcio a livello delle fibrocartilagini e della cartilagine ialina e, soprattutto, sulla identificazione dei cristalli di pirofosfato diidrato di calcio all’esame del liquido sinoviale. I cristalli di pirofosfato hanno forma romboidale o “a parallelepipedo” e appaiono debolmente birifrangenti all’esame con luce polarizzata.

Raramente la diagnosi differenziale di gotta va posta nei confronti di un’artrite settica, che va comunque sospettata specie in presenza di un tofo ulcerato, che può divenire sede di infezione.

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo