Il dolore notturno

L’accentuazione del dolore nel corso della notte merita una particolare attenzione, in quanto può costituire una spia di patologie infiammatorie o neoplastiche, specie quando il dolore continuo, gravativo, ostacola il sonno ed obbliga il paziente ad assumere farmaci per contrastarlo. Un dolore notturno non deve però essere necessariamente drammatizzato come possibile spia di una grave malattia sottostante. Vi è infatti un’ampia gamma di patologie distrettuali ad impronta prevalentemente degenerativa (osteoartrosi, discopatie, tendinopatie) che possono causare dolore notturno anche intenso, ma generalmente influenzato dalla postura ed a decorso intermittente. Le tendinopatie croniche della spalla (spalla dolorosa) e le discopatie cervicali e lombari sono fra le cause più frequenti di dolore notturno non infiammatorio, non neoplastico.

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo