Il dolore in numeri

Il dolore è la causa del 40% delle visite presso gli ambulatori di medicina generale in Finlandia. La prevalenza dei pazienti che presenta dolore cronico in Scozia è del 14%. In Australia, nella popolazione adulta, il 17% degli uomini e il 20% della donne riferisce un dolore cronico. Nell’11% degli uomini e nel 13.5% delle donne questo dolore interferisce con lo svolgimento delle comuni attività di vita quotidiana.

Da un’indagine condotta in Europa nel 2005 nell’ambito del progetto “Pain in Europe” è emerso che un adulto su cinque soffre di dolore cronico. Nel 35% di questi soggetti il dolore risultava essere quotidiano, mentre nel 16% l’intensità era talmente rilevante da far desiderare la morte. Le seguenti ulteriori percentuali fanno riflettere sull’impatto del dolore:

  • Nel 26% il dolore ha influito sulla carriera
  • Il 28% afferma di non ritenere che il proprio medico sia in grado di controllare il dolore
  • Solo il 2% si è rivolto ad uno specialista per la terapia del dolore
  • Il 40% non ha raggiunto un controllo adeguato del dolore
  • Il 21% ha avuto una diagnosi di depressione dovuta al dolore
  • Il 19% ha perso il lavoro a causa del dolore

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo