"Gomma" amica

I pazienti affetti da Sindrome di Sjogren lamentano una secchezza della bocca molto fastidiosa per la cronica riduzione della produzione di saliva. Tra gli effetti negativi di questa condizione vi è il rischio elevato di accelerazione dei processi di carie dentarie.

La saliva svolge una funzione detergente ed antibatterica fondamentale per la protezione dei denti. L’uso della gomma da masticare è di grande aiuto per tutti i pazienti con Sindrome di Sjogren. Masticare una gomma senza zucchero stimola la produzione di saliva e contribuisce in modo rilevante a ridurre la carica batterica del cavo orale. Si è stimato che si possono eliminare in questo modo 300 milioni di batteri. La gomma agirebbe come un vero e proprio spazzino e risulterebbe particolarmente efficace soprattutto nei primi 30 secondi.

(tratto da https://salute24.ilsole24ore.com “Gomma da masticare elimina fino a cento milioni di batteri”, 26/01/2015)

 

L’aglio protegge le articolazioni dai danni del tempo

L’aglio, già largamente conosciuto per le sue proprietà antitumorali, si rivela utile anche nel proteggere le articolazioni. A suggerirlo è uno studio pubblicato su BMC Musculoskeletal Disorder e condotto da Frances Williams, epidemiologa del King's College di Londra. La studiosa, dopo aver sottoposto più di 500 coppie di gemelle a radiografie per la diagnosi dell'eventuale artrosi ed aver valutato la dieta di ciascuna attraverso il Food Frequency Questionnaire, ha potuto dichiarare che chi mangia molta frutta e verdura vede ridursi in modo significativo il rischio di artrosi dell’anca. I cibi maggiormente protettivi sarebbero soprattutto frutti (agrumi esclusi) e ortaggi come cipolle e scalogni, ma è l’aglio, grazie al disolfuro di diallile, ad essere in grado di inibire i processi infiammatori.

La Williams spiega: “Gli studi epidemiologici basati su questionari alimentari hanno diversi punti deboli ed è sempre difficile separare con certezza gli effetti dei diversi componenti di una dieta. Per questo abbiamo deciso di fare esperimenti su cellule con il composto derivato dall'aglio: la sua azione sugli enzimi extracellulari ci dà una prova molto netta dei possibili meccanismi alla base dei benefici del consumo di aglio e cipolle. I nostri dati sembrano indicare che questi ortaggi potrebbero aiutare in qualche modo a prevenire l'artrosi dell'anca o magari a ridurne la gravità, aumentandone il consumo in una fase precoce della patologia. Naturalmente i risultati andranno confermati e, se così fosse, si potrà pensare a una sperimentazione clinica vera e propria nei pazienti”.

Fonte: BMC Musculoskeletal Disorders 2010, 11:280 doi:10.1186/1471-2474-11-280

Quando il glucosio si abbassa… decollano le liti in famiglia!

Secondo una curiosa ricerca pubblicata su “Proceedings of the National Academy of Sciences” (Pnas) e condotta da un gruppo di psicologi della Ohio State University, bassi livelli di glucosio nel sangue possono rendere più irascibili e facilitare le liti in famiglia. Secondo Brad J. Bushman, autore dello studio in questione, i bassi livelli di glucosio influiscono, oltre che sui livelli di autocontrollo e concentrazione, anche sulle difficoltà di coppia e in particolare sullo scatenarsi di episodi di aggressività e violenza, specie nelle discussioni serali.

Per dare base scientifica a tale ipotesi, gli studiosi hanno misurato il livello di glicemia a 107 coppie, ogni sera per 21 giorni. Allo stesso tempo, inoltre, era stato chiesto di conficcare in una bambola voodoo un certo numero di spilli (da 0 a 51) in base al livello di rabbia che provavano nei confronti del partner. È così risultato che a più bassi livelli di glicemia corrispondeva un maggior numero di spilli conficcati.

Il consiglio dell’autore dello studio? Meglio assicurarsi di non essere affamati prima di affrontare una discussione impegnativa con il partner!

 

Fonte: Brad J. Bushman,  6254–6257, doi: 10.1073/pnas.1400619111 www.pnas.org/content/111/17/6254

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo