La malattia è un ladro!

Ci può rubare la vita, la serenità, l’autonomia e tanti altri tesori il cui valore ci appare chiaro solo quando li abbiamo persi. Le malattie reumatiche sono ladri non certo silenziosi, capaci di toglierci tutto con infinito dolore.

Uno dei principali problemi di chi è affetto da una malattia reumatica cronica è proprio quello di vedersi rubare tutto senza che vi sia la percezione da parte del mondo circostante (familiari, amici, istituzioni) della drammaticità della propria esperienza. L’elenco che segue vuole rappresentare la dimensione reale di quanto una malattia reumatica cronica può togliere a chi ne è colpito.

  • La serenità
  • La quotidianità di una vita normale
  • La possibilità di rispettare i miei impegni
  • I normali rapporti interpersonali
  • La possibilità di correre
  • La possibilità di guidare la macchina
  • Varie opportunità di lavoro
  • L’energia
  • La libertà
  • La possibilità di dormire
  • La possibilità di ballare
  • La possibilità di lavorare nell’orto
  • TUTTO
  • L’autonomia nel fare le cose di tutti i giorni
  • La possibilità di lavarmi e vestirmi da solo
  • L’indipendenza
  • La possibilità di trovare lavoro
  • La possibilità di continuare a praticare lo sport che ho sempre tanto amato