Adolescenti e internet: rischio di ansia e depressione

Secondo una recente ricerca presentata in una conferenza alla British Psychological Society a Manchester e condotta da Heather Cleland Woods e Holly Scott, ricercatori presso l’University of Glasgow, la necessità di essere sempre disponibile e rispondere 24 ore al giorno sugli account dei social network, può causare depressione, ansia e diminuire la qualità del sonno per gli adolescenti. Al fine di indagare la modalità di utilizzo dei social media, i ricercatori hanno somministrato una batteria di test ad un gruppo di 467 adolescenti. Attraverso i test è stata indagata la qualità del sonno, la capacità di autostima, i livelli di ansia, di depressione e di investimento emotivo nei social media.

Dall’analisi dei dati è emerso chiaramente che l’uso dei social media, soprattutto durante la notte, è caratterizzato da un forte impegno emotivo, ed è collegato ad una più alterata qualità del sonno, a livelli di bassa autostima, ed a livelli di ansia e depressione più elevati.

British Psychological Society. "Pressure to be available 24/7 on social media causes teen anxiety, depression: The need to be constantly available, respond 24/7 on social media accounts can cause depression, anxiety." ScienceDaily. ScienceDaily, 11 September 2015.

www.sciencedaily.com/releases/2015/09/150911094917.htm7